Progetto pubblicato su Vero Casa, n. 3 Marzo 2014.

Oggetto dei lavori è il locale al grezzo realizzato negli anni ’90 a seguito dell’ampliamento di un edificio esistente. Il committente è un imprenditore locale operante nel settore calzaturiero a livello familiare e l’edificio di proprietà ha la funzione di opificio al piano terra e di abitazione ai piani soprastanti. Si presenta esternamente come il risultato di una serie di stratificazioni temporali e funzionali. L’ultima di queste, ha riguardato appunto l’edificazione di un nuovo volume edilizio dove sono stati realizzati due nuovi appartamenti per i figli e una serie di garage interrati ad uso esclusivo della famiglia.
Il progetto architettonico ha riguardato il completamento e la ristrutturazione interna dei locali che erano stati lasciati al grezzo, nello specifico l’appartamento al secondo piano di circa 180 mq, la scala di collegamento ed i balconi esterni.

Nella progettazione sono stati studiati interamente tutti gli aspetti: le disposizioni interne dei locali, tutti gli impianti tecnologici, le finiture, i rivestimenti, l’arredamento, le balaustre della scala e dei balconi esterni. Lo spazio interno risulta come un open space. Ingresso, cucina e soggiorno convivono in un ampio salone illuminato da grandi finestre che affacciano su un grande balcone che corre per tutta la lunghezza. La zona notte invece è separata da un corridoio di servizio che da accesso alla camera padronale con bagno privato, a due camere singole, ad un bagno per gli ospiti e ad un locale lavanderia.

Lascia un commento

Scroll Up